Oggi facciamo un’eccezione nel mio solito panorama, perché parliamo di un nuovo fumetto.

Devo fare una premessa. Sono un mezzo Nerd!

 

 

 

Tranne i classici della Bonelli e qualche variante non ho mai avuto il piacere di addentrarmi nel mondo del fumetto come un fiero e degno puro sangue Nerd. In questo ultimo periodo sto tentando di allargare le mie conoscenze e quindi siate buoni se la mia recensione risulterà alquanto priva di professionalità. Posso giudicarla solo da lettore onnivoro quale sono.

 

Parliamo di “Actaeon” nuovo fumetto della nuova etichetta indipendente ‘Tortuga Comics’. Un volumetto di sedici pagine, fantasy ,horror e forse un po’ weird. I disegni sono ottimi, lo sguardo scivola via tavola dopo tavola senza appesantire mostrandoci il giusto. La storia ha delle premesse ottime per diventare una serie appassionante e intricata..

Ci troviamo in un mondo che sembra essere una sorta di medioevo magico, non c’è dato sapere in che anno siamo, ma poco importa. L’incipit presenta un uomo che va incontro ad un infausto destino e subito dopo ci propone un vendicatore.

Il personaggio che da il nome al fumetto, Actaeon, è un uomo sui  trent’anni appartenente alla tribù dei Raveniti, diretti discendenti del Grande Redentore e cacciatore di Proteius. Barba Capelli folti, sigaro e balestra sono i suoi tratti distintivi, ma in lui si cela ben altro…

Scopriamo qualche tavola dopo lo scopo della sua visita e in pochi passaggi successivi tutto subisce un ribaltamento. La parte centrale è quella che mi è piaciuta di più. L’oracolo che viene proposto è affascinante, soprattutto dove vive e come vive. Incontriamo, giusto per stuzzicare il vostro appetito, diverse creature che mutano le proprie sembianze. Non posso dirvi altro perché ho già scritto troppo.

 

In conclusione, da leggere sperando che il mondo appena dischiuso davanti ai nostri occhi, sia ricco e pieno di sorprese. Nnon ci resta che aspettare con ansia il prossimo numero.

Nel frattempo facciamo i complimenti agli autori

Testi: Massimo Junior D’Auria e Luciana tranchese

Matite e Chine: Claudia Leonardi

Copertina/colori:  Luca Zavattini

Grafica e lettering: Renato Marchetti

Se volete saperne di più visitate la pagine di Facebook da qui.

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.