Oggi ho l’onore di scrivere di un autore che rientra nei CINQUE, ovvero le mie personali divinità del mondo della scrittura. Con Giorgio ci sentiamo spesso , forse vi ho già esposto questo pensiero, e ribadisco che  fa parte di quelli che ci sono. Mi aiuta, quando io chiedo (spesso, tropo spesso) donandomi consigli, dritte, mettendo la sua personale esperienza. Assolutamente non scontato!

Ma oltre ad avere un ottimo rapporto, direi di penna ma usiamo Messenger, è diventato uno dei Cinque, perché è un ottimo scrittore e chi non ha ancora avuto il piacere di leggerlo, si è perso qualcosa. Se non riesco a darvi l’idea delle sue qualità è solo perchè io non sono in grado di esprimerle al meglio. Devo ancora imparare tanto.

 

 

 

Orrore d’autunno

 

Autore: Giorgio Borroni

Audiolibro: 51 minuti

Voce narrante: Camponeschi Edoardo

Tre ragazzi dediti all’alcool e la droga, bisognosi di soldi, decidono di entrare in una villa in mezzo ai boschi di una vecchia cantante lirica. Soldi facili così li definiscono ma i loro piani non andranno come previsto! Un viaggio che porterà i personaggi in un abisso senza moralità e speranza!

 

Sarà per la voce e per le musiche in sottofondo, sarà per la trama ma sono stato catapultato con molto piacere, nel mondo di Giorgio. I personaggi sono intensi, completi e descritti al meglio.

Avendo avuto trascorsi simili al protagonista, mi sono immerso talmente nel suo viaggio (forse) senza ritorno. Che è tutto un dire, se l’autore mi fa soffrire, come ho detto più volte, lo amo immediatamente. In Orrore d’autunno la storia potrebbe risultare ‘gia sentita’ ma l’autore è un maestro a montarla. La differenza che corre tra un semplice cuoco che impiatta malamente una tagliata e un grande chef che ci porta la carne presentata come un’opera d’arte, con una cottura perfetta e nessuna sbavatura nel piatto.

Potremmo anche gustare, tra non molto, la versione del romanzo a fumetti illustrata da Brasco Liga, promosso dalla Project Comic 2019.

Midnight Club

 

Autore: Giorgio Borroni

Audiolibro: 25 minuti

Voce narrante: Camponeschi Edoardo

 

In un futuro non troppo lontano, ci sono gang di artisti che si sfidano a colpi di ologrammi: Moderntech dalle bianche livree contro i cupi Melancotech, dal look e dai gusti dark. Dez è un artista di psico-ologrammi squattrinato: il suo manager, Art-come-arte gli procura degli incontri clandestini al Midnight Club, in cui vince chi riesce a spaventare l’avversario con le proprie creazioni.

Dopo le ultime umilianti sconfitte, l’artista deve per forza vincere il prossimo match e per farlo è disposto a tutto, anche iniettarsi una droga sperimentale che aumenta la capacità creative. Rob, il gangster che gestisce il Midnight Club ha però in serbo un misterioso avversario speciale per Dez, che dovrà fare i conti con i propri limiti e gli effetti collaterali della droga.

 

Questo è un racconto diverso dal precedente. Più veloce e più spigoloso. La realtà è percepita attraverso la visione di un solo protagonista ed è una visione onirica, Creata da uno strano miscuglio e creazioni olografiche, di fughe e bambine particolari. Si ascolta assorbiti dalla furia implosiva che colpisce il malcapitato, portandoci in un mondo che questa volta si fatica a comprendere per certi versi ma cha ammalia a fondo.

Ascolto come dicevo breve ma intenso!

Il finale mi ha entusiasmato e so direttamente dall’autore che qualcuno a storto il naso. Fesserie! Un’altra scelta da parte di Giorgio, avrebbe ‘probabilmente’ rovinato il racconto, affermo probabilmente perché se scritta di sua mano la riuscita è garantita.

Ci sono altre opere dell’autore che potete trovare e che consiglio caldamente a tutti, come Satyros (ora disponibile anche in versione audiolibro, voce narrante di Massimo d’Onofrio), Zombie Mutation e Hello Darkness (audiolibri, voce narrante di Camponeschi Edoardo), oltre alle sue innumerevoli traduzioni e altri racconti sparsi su varie antologie.

Se vi siete persi la sua intervista cliccate qui.

Le opere di Giorgio Borroni

 

 

 

 

 

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.