Dopo mesi finalmente ho incontrato l’autore a Strani Mondi e devo dire che l’aspettativa è stata ampiamente ripagata. Un ragazzo sincero, senza peli sulla lingua e molto professionale. Mi ha dato un paio di consigli  interessanti, ci siamo scolati un paio di birre e chiaramente abbiamo parlato della sua opera. L’unica che ho letto, per il momento, ma chiaramente non sarà l’ultima.

Ottimo libro, ottima persona e ottima casa editrice!

Editore: Antonio Tombolini Editore (4 novembre 2015) Vaporteppa

Autore: Marco Crescizz

Pagine: 104

Illustrazione di copertina: Manuel Preitano

Dalla quarta di copertina

Nunzio è timido, privo di fiducia in sé stesso e pesa due quintali. Più Nunzio diventa grasso e più si chiude in sé stesso. Da anni non vede i genitori, a cui mente fingendosi ormai magro. Al lavoro è lo zimbello dei colleghi e subisce le angherie del direttore. Il suo unico amico non esiste: è un’allucinazione di Schwarzenegger, il suo attore preferito, che appare per incitarlo a mangiare meno e a fare ginnastica.

Dopo l’ennesima umiliazione Nunzio decide di perdere peso, ma non ha la forza di volontà per riuscire da solo e cade vittima di un trafficante di obesi. Attirato in trappola con la promessa di un rapido dimagrimento e l’acquisizione di muscoli enormi, si ritrova rapito sul disco volante di alieni che trafficano in escrementi umani, una potente droga sul loro pianeta. Ormai ridotto allo stato bestiale di “mucca mungi merda”, Nunzio dovrà trovare la forza dentro di sé per lottare: il peggior nemico da sconfiggere non è il grasso, ma la paura.

 

Un’opera stupenda. Scorrevole, ironica e alquanto disgustosa.

Il libro si divora in una giornata. Scritto veramente bene, senza refusi o intoppi di sorta. I personaggi sono costruiti bene, Marco gioca benissimo con alcuni cliché, rendendo reali le figure che popolano questo mondo immaginario. Una chicca è la presenza di Arnold come consigliere spirituale, in quasi tutte le vesti, che l’hanno reso famoso. Alcune parti, come dicevo, riescono nel loto intento di prendere a schiaffi il lettore. Come si evince dal titolo, la merda fa parte del programma ma non risulta mai volgare, nel vero senso del termine. E’ una storia che spinge a una semplice constatazione, bisogna lottare per vivere. Sia che la minaccia arrivi da alieni mangia merda, sia da colleghi incapaci di capire il disagio vissuto. Bisogna lottare.

Nunzio riuscirà a uscirne vincitore o soccomberà svuotandosi fino alla morte?

Leggete questo straordinario racconto e lo saprete!

Piccolo appunto, a Stranimondi, ho conosciuto tutta la combriccola di Vaporteppa e ne sono rimasto colpito. Avevo già sentito parlare del Duca e devo dire che se Marco ha pubblicato con loro, vuol dire che ha le palle. La casa editrice ha un’elevata qualità di base prima di proporre un autore e un’altissima qualità di editing. Adoro le loro copertine.

Quindi se hanno pubblicato l’opera, significa che vale, indipendente dal mio giudizio, assolutamente positivo.

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.